• Twitter Social Icon
  • LinkedIn Social Icon
  • Facebook Social Icon
  • Google+ Social Icon
© Copyright 2017 - Achille d'Avanzo - Tutti i diritti sono riservati
Please reload

Post recenti

Eight Experience 2018 - Portofino

7/18/2018

1/10
Please reload

Post in primo piano

Escape in Portofino

5/23/2017

Escursioni lungo il parco alla scoperta della macchia mediterranea, ma anche esperienze di diving e un assaggio di vita mondana

Il mese di maggio è il periodo migliore per visitare Portofino. È proprio in questi giorni, poco prima dell’inizio dell’alta stagione e dell’immancabile calca di celebrità a Calata Marconi, che la città mostra il suo lato più autentico e torna ad essere – soprattutto, anche se non del tutto – un incantevole, e a tratti selvaggio, borgo marinaro. Un’unione armonica tra mare e natura, capace di sedurre scrittori e artisti fin dai tempi di Plinio il Vecchio – quando si chiamava “Portus Delphini” – e perfino addolcire il disincantato Guy de Maupassant.

 

LA PIAZZETTA E I LOOK GIUSTI

La prima tappa obbligatoria di un weekend a Portofino è la Piazzetta – diventata nel 2012 “Locale storico d’Italia” (fu la prima volta che questo tipo di riconoscimento venne assegnato a uno spazio aperto) – dove fare colazione al Caffè Excelsior, storico locale di ritrovo per i V.I.P. In questo suggestivo tempio, salotto del jet-set, la scelta dell’outfit ricade su look raffinati e di classe. E lo store Falconeri di piazza Martiri dell’Olivetta n. 37 fa al caso vostro. Osate il lungo anche di prima mattina con l’abito plisset bicolore abbinato a un sandalo flat color cuoio. Se siete più tiny, o semplicemente preferite un look con lunghezze più ridotte, optate per l’abito chevron in stile sixties, da abbinare a maxi occhiali a la Audrey Hepburn. Se arrivate in piazzetta a bordo di una due ruote, la giacca ikat è perfetta abbinata a un bel paio di shorts e a una t-shirt in seta.

 

GITE ED ESCURSIONI

Dopo una buona colazione sono tante poi le attività per scoprire le meraviglie naturalistiche di Portofino, sia sopra che sotto il livello del mare. Infatti dal 19 al 21 maggio il “Genova Dive Show” offre la possibilità di esplorare i fondali dell’Area Marina Protetta di Portofino, provando gratuitamente le attrezzature delle principali case produttrici. Un’esperienza imperdibile, come lo sono le escursioni guidate nel Parco di Portofino. La più suggestiva, e praticabile anche per i non esperti, è quella che conduce alla baia di San Fruttuoso. Un itinerario che offre panoramiche mozzafiato lungo il versante meridionale del promontorio e una vera e propria immersione nella ricca macchia mediterranea, che prosegue fino a una splendida e millenaria abbazia.

 

DOVE MANGIARE E DOVE ALLOGGIARE

Per rifocillarsi dopo tanto moto c’è l’agriturismo U Pin, nel cuore del Parco, ma anche raggiungibile dalla Piazzetta con una breve passeggiata, che offre vista sul mare e piatti preparati secondo antiche ricette della tradizione ligure. Per pernottare, invece, c’è l’Hotel Spendido, con Spa e terrazza ristorante, l’Eight Hotel presso l’onirica baia di Paraggi e, se non si vuole spendere troppo, l’Hotel Argentina, che anticamente era una casa comune di pescatori.

 

REDAZIONE VOGUE

 

Link articolo:

http://www.vogue.it/thinkcontent/falconeri/escape-in-portofino

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload